Domenica 20 e Lunedì’ 21 Settembre 2020 la Pubblica Assistenza di Tavarnuzze ha contribuito con i suoi volontari a rendere sicure, in termini sanitari, le elezioni per il referendum e per le regionali.

Tre squadre composte da tre operatori, tutti con livello sanitario di livello base ed avanzato, si sono alternate tra domenica mattina, domenica pomeriggio e lunedì mattina in modo da evitare assembramenti ai seggi e garantire così il rispetto di tutti i protocolli di prevenzione contagio da Sars-Cov-2. 

“E’ stata un intervento sicuramente significante – dichiara un volontario dell’associazione presente – sia per poter prima di tutto garantire la sicurezza a chi è venuto ad esercitare il proprio diritto e dovere, sia per poter essere presenti come Pubblica Assistenza in un momento così importante per il territorio. Era doveroso far percepire alle persone quel senso di sicurezza e se vogliamo di ordinarietà in modo che essi stessi potessero svolgere il proprio compito tranquillamente. Non vi sono stati casi specifici da rimarcare, quindi un profondo ringraziamento va anche agli stessi cittadini che hanno rispettato le indicazioni fornite e a tutti i presidenti dei seggi e scrutatori che hanno collaborato perché si raggiungesse tutti lo stesso obiettivo”.

Oltre a questo, l’Associazione ha dato il suo supporto anche per accompagnare persone disabili o con difficoltà motorie alle urne.

Per l’ennesima volta il mondo del terzo settore si rivela fondamentale per il buon funzionamento delle cose, rinnovando la propria e costante disponibilità che mai viene a mancare quando interpellata.